Just another A-Nuclear site

Galleria

Crisi nucleare giapponese : updates

Holes feared in two Japan nuclear reactors

May 25, 2011 Tokyo, Giappone (CNN) – Due dei reattori danneggiati presso la  disastrata centrale nucleare di Fukushima Daiichi in Giappone potrebbero essere pieni di buchi, secondo il proprietario della struttura (TEPCO).
I fori potrebbero essere grandi come 7-10 centimetri , lo riferisce la Tokyo Electric PowerCo.  in un documento di 225 pagine presentato all’ Agenzia giapponese per la sicurezza nucleare e industriale.
Nella relazione, Tokyo Electric ammette che il vaso di contenimento del reattore n ° 1 può aver sviluppato un buco grande  tre centimetri di diametro, 18 ore dopo il terremoto.
Cinquanta ore dopo il terremoto, il buco potrebbe essersi allargato fino a 7 centimetri,dice il rapporto.
Nel reattore numero 2, il vessel di contenimento potrebbe avere sviluppato un buco grande quanto dieci centimetri 21 ore dopo il terremoto.

More radioactive water may leak from Fukushima plant (Asahi Shimbun)

La TEPCO sta rapidamente finendo lo spazio dove stoccare l’ acqua altamente radioattiva proveniente dal Reattore N.1 e potrebbe essere presto incapace di prevenire l’ ulteriore scarico di acqua radioattiva nell’ oceano. Circa 744 ton. di acqua vengono giornalmente pompate nei Reattori, parte della quale sta evaporando nell’ atmosfera ma la maggior parte sembra accumularsi in una piscina radioattiva sotto i noccioli.

10.000 ton di acqua con un livello relativamente basso di radioattività (0.15 terabecquerels) sono state intenzionalmente scaricate nel mare la mattina del 23 Maggio per far posto a nuova acqua molto più radioattiva. La mega-float ( piattaforma galleggiante ) tanto annunciata può in realtà stoccare solo 10.000 ton di acqua a bassa radioattività.

GIAPPONE: ESPERTI, EVACUARE OLTRE 70 MILA PERSONE VICINO FUKUSHIMA(ASCA-AFP) – Parigi, 24 mag – Oltre 70 mila persone che vivono a meno di 20 chilometri dalla centrale giapponese di Fukushima, devastata dallo tsunami dello scorso 11 marzo, dovrebbero essere evacuate per il pericolo radioattivita’. Lo dichiara l’Irsn, l’Istituto francese per la sicurezza nucleare e la protezione della radiazioni.Secondo gli esperti, anche l’area a nord-ovest dell’impianto, che si trova a meno di 20 chilometri dalla zona interdetta di Fukushima (gia’ evacuata poco dopo il disastro), dovrebbe essere abbandonata.I livelli di radioattivita’, infatti, sono aumentati esponenzialmente, spiega il rapporto dell’Irsn. Sono circa 70 mila, tra cui 9.500 bambini, le persone che vivono nella regione definita dagli esperti ”il territorio piu’ contaminato” dopo la zona evacuata poco dopo il disastro.

In giappone probabile un altro grande terremoto Lo indicano tre ricerche pubblicate su Science  24 maggio, 19:50  (ANSA) Per il Giappone il rischio di un altro grande terremoto e’ ancora in agguato. E’ quanto indicano tre articoli pubblicati questa settimana su Science, che hanno analizzato in dettaglio le caratteristiche del terremoto di magnitudo 9 che l’11 marzo scorso ha travolto il Giappone e causato lo tsunami che ha ucciso 20.000 persone e provocato l’incidente nella centrale nucleare di Fukushima.

Nuclear plant workers suffer internal radiation exposure after visiting Fukushima (Mainichi Japan) May 21, 2011

Il governo ha scoperto migliaia di casi di lavoratori delle centrali nucleari al di fuori della prefettura di Fukushima che soffrono di esposizione interna a radiazioni dopo che hanno visitato la prefettura  , lo riferisce il capo dell’ Agenzia per la sicurezza Nucleare e Industriale.
La maggior parte dei lavoratori che soffrono di esposizione interna a radiazioni hanno lavorato a Fukushima dopo l’ incidente scoppiato l’ 11 marzo, e  hanno apparentemente inalato sostanze radioattive disperse dalle esplosioni di idrogeno a Fukushima .
La rivelazione ha indotto i comuni a Fukushima a riconsiderare il controllo dell’ esposizione interna per i residenti.
Nobuaki Terasaka, capo dell’ Agenzia per la sicurezza Nucleare e Industriale, ha detto alla Camera dei Rappresentanti del Comitato del bilancio il 16 maggio che ci sono stati un totale di 4.956 casi di lavoratori che soffrono di esposizione interna aradiazioni delle centrali nucleari nel paese.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...