Just another A-Nuclear site

La Scienza contro la Vita

Harakiri :Questo è il destino di un popolo.Stretti su un’ isola, lanciati nel vortice della modernità da un’ invasione navale a stelle e striscie , sbarcata tra samurai e divinità imperiali , i giapponesi si sono adattati alle più mutevoli situazioni capitalistiche con estrema metodicità e sacrificio. Primi ad assaggiare la magnifica nuova era nucleare , oggi sembrano destinati a diventare il nuovo laboratorio dell’ evoluzione umana. In fondo sono perfetti in questo ruolo , l ‘immaginario comune (radiodiffuso) ha già interiorizzato la catastrofe , ora non è più intollerabile. Un noto Manga giapponese, è ambientato in un giappone post-guerra atomica mondiale dove il “MIRACOLO GIAPPONESE” che permette al mondo e al giappone di salvarsi è la tecnologia per eliminare la radioattività, il mondo , manco a dirsi, è popolato di umani-cyborg in cui parti artificiali possono sostituire interi corpi e cervelli. In Giappone si apre la nuova sfida del capitalismo (verde), convivere con un pianeta sempre più inquinato, sempre più radioattivo, sempre più tossico. Manipolazione genetica,bio e nanotecnologie , tanti potrebbero essere i campi investiti da un nuovo, necessario slancio per la ricerca. Per uno stato piccolo come quello giapponese non si può lasciare in condizioni “Chernobyl” un’ intera prefettura, programmi di “ripopolamento” delle aree contaminate  così come tecnologie farmaceutiche per adattare il corpo a dosi elevate di tossine diventeranno strategici in un futuro forse non così lontano. Il livello di contaminazione nell’ acqua di Tokio sale, i giovani cercano di leggere la stampa estera perchè il governo ha stretto sul controllo delle fonti di informazione, la gestione dell’ incidente è passata dalla corrotta Tepco alle Forze di Auto-difesa, chi ha una casa in montagna e il serbatoio della macchina pieno parte, gli altri si coprono la bocca con una mascherina bianca (amuleto del terzo millennio, è possibile anche vederlo indossato dai ciclisti nelle metropoli occidentali ) e continuano il loro lavoro.           Oggi domenica 20 marzo sembra proprio che il popolo giapponese continuerà a convivere con la catastrofe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...